Ricordatevi che questo è un blog. E ha sempre le brugole giuste.


Mica come ieri sera che… lasciamo perdere la Nazionale e <<tiriamo innanzio che il male è di passanzio>>  (cit. Arnaldo Filone, uno che non ho mai sopportato, tanto da citarne una delle frasi più orrende).

E dunque, per seguire solo il filo dei miei pensieri, ci sono cose che a volte vorresti dire e non puoi. Magari hai detto a pochi e vorresti urlarle al mondo, magari ti hanno ferito e hai pianto in silenzio, magari ti hanno proprio fatto così male che ora vorresti fare tu seppuku e sparire dalla faccia di questo lurido lurido “pianetucolo” di classe M.

Poi, pensi che in fondo a tutto ciò che di brutto può essere capitato a chi ti sta attorno, a chi ami e vorresti sempre con te, a te tedesima stessa (cit. Sveva, una che amo), al mondo in generale, alla società tutta, tu hai sempre avuto in tasca la brugola della misura giusta.

Non perdere mai quel tool, non metterlo mai in un altro cassetto, spostalo solo nella tasca dei jeans quando li cambi, nello zaino quando lo cambi, ma porta sempre quella fott…@@a brugola in tasca.

Può salvarti da qualsiasi situazione. Anche da un mondiale… .

Make a bad gals and fellas (Da qualche parte porta sempre)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...