L’Expo, i droni e le opere di camouflage


image

Non volano più droni sopra Expo. Padiglione svizzero terminato, aree servizio quasi terminate. Vetrine chiuse con la scritta “in allestimento”… Bene, manca poco. Sarà tutta un’opera di camouflage. E a ottobre, quando la FIERA UNIVERSALE si chiuderà, conteremo danni definitivi.

image

La Tour Eiffel, costruita per l’ESPOSIZIONE UNIVERSALE del 1889 (due anni ci han messo!) avrebbe dovuto poi essere smontata. Ecco un simbolo ben riuscito in uno dei momenti di sviluppo maggiore delle tecnologie, scienze e tecniche. Se l’è tenuto con orgoglio il VII arrondissement ed è diventato simbolo della Francia.

Sv.S.

Annunci

2 thoughts on “L’Expo, i droni e le opere di camouflage”

  1. Ciao Sve’! Sono Cris. Bel casino l’Expo. Mi sembra che sia un secolo che lo stanno costruendo, a parte ciò quel “but your ticket of Milan” (sono sicura che non è scritto così, ho di sicuro sbagliato qualcosa, ma il senso è “ma il tuo biglietto per Milano”…. il mio biglietto COSA? No, cosa significa questa frase!) Ci sono Sve’: il Comune di Milano aveva un po’ di inchiostro da buttare via, avanzava un po’ di spazio e hanno scritto la prima cosa che gli passava in mente.
    ET – l’extraterrestre – sarebbe stato migliore in questo… anzi in tutto l’EXPO. Chiamava qualcuno con il telefono, in 2 giorni tutto sarebbe stato fatto. A furia di chiamare l’Universo… Invece ci siamo beccate (è un fatto nazionale l’EXPO, anzi internazionale) Pisapia, Formigoni, architetti/geometri a mio avviso imbranati. Come cigliegina sulla torta (si parla di cibo), ci mancava la mafia…come se ne sentissimo la mancanza! Nonostante tutto spero che tutto ciò si concluda bene. Scusa la lunghezza, ma quando ce vo’, ce vo’! Cristina

    Liked by 1 persona

  2. Centrato il punto Cris! E io… Che da tempo ho sentito puzza di “cose all’italiana”, non potevo lasciar perdere. Chissà come mai, quando si parla di Esposizione Universale a tutti viene in mente quella francese del 1888. (:

    Mi piace

I commenti sono chiusi.