Sporco, puzzolente, in sciopero e in ritardo. È la FNM, bellezza!


image Il treno per Saronno, già in ritardo, sporco, puzzolente, lento… Arriva a Bovisa FNM POLITECNICO. Si spengono le luci. Buiame… Si spengono le macchine, il condizionamento dell’aria. Paura. Ci sentiamo prigionieri: arriva un manipolo di passeggeri che si prende la briga di vedere chi è rimasto isolato. Uno, davanti, fa luce con la torcia dello smartphone, sto per cadere perché guardo avanti, ci conto… Quanti siamo? Non vedo e manco un gradino: un ragazzo da dietro mi sostiene. “Attenta! Cammina davanti me. Tranquilla”. Lo precedo: arriviamo alla porta del capo treno dicendogli che forse potevano avvisarci. Lui: “Ma io ho dato l’annuncio!”. Ah,  sì? Non l’abbiamo sentito. Esco, usciamo. Aria e luce, ben tornate nelle nostre vite. Grazie sconosciuti passeggeri. Non grazie e strali sulle FERROVIE NORD. I miei peggiori strali. Sveva Stallone

Advertisements