Quando essere epilettiche è un piacere


mewearpurpleE’ successo ieri, mentre andavo a trovare mamma e parlare col medico: ZOT! una bella crisi con caduta a terra, ma non forte o da perdere il contatto con la realtà. Di quelle miste che mi prendono in periodi di stress particolare.

Andavo da mamma, dicevo: cado in avanti, pesto sicuramente i piedi a due signori (che poi sono quelli che mi aiutano e mi fanno sedere) e nel frattempo sento verso il fondo del mezzo due signore che ridacchiano, appena cado. Fa certamente ridere una persona che – come me – cade in modo scomposto. E’ lo stesso meccanismo della caduta che scatena la risata. Ma a tutto c’è un limite.

Perlomeno questo è ciò che penso: che i limiti ci siano e che occorra rispettarli. Forse, però, non è così per tutti. Signore (come vedrò successivamente) ben vestite, scarpe e borse “allammoda”, ma da piccoli cervelli rinsecchiti. Perché è vero che sono io l’epilettica, ma  il cervello manca a loro.

Solo questo.

Punto.

sV3vA

Annunci

2 thoughts on “Quando essere epilettiche è un piacere”

I commenti sono chiusi.