FESTE. PER MOLTI, MA NON PER TUTTI…


Buon 2014!
Buon 2014!
Cari svevanettiani presenti e assenti attenti, è arrivato al fine quel periodo dell’anno in cui più o meno, si devono tirare i remi in barca. Ma non mi chiamo Massimo, quindi niente barca. Farò un sunto.

Dopo un periodo che è meglio dimenticare, da agosto a ottobre, finalmente vedo la luce. Tranquilli, non sono fulminata al punto di aver intrapreso un percorso religioso, ma la luce di cui parlo si intende *cerebrale.

Niente più crisi, cervello pronto e in ordine. Parlo, scrivo, guardo, cammino senza fermarmi ogni secondo. E questo – CREDETEMI – è un traguardo notevole per un’epilettica. Un traguardo NOTEVOLE.

Punto, anzi punto e virgola perché nello stesso periodo ho subito delle pressioni a lavoro che hanno peggiorato la situazione. Ne esco ora, anche da quelle, ma ci sono stati dei momenti in cui avevo il desiderio che qualcuno mi schiacciasse la testa sotto un masso di granito, perché la pressione era troppa. E io volevo uscirne. Chi mi ha fatto pressing, forse involontariamente, non ha capito che mi stava facendo male…

Non so. Ora le cose stanno tornando nel loro alveo naturale, ma la fiducia una volta incrinata è difficile da riconquistare e io sono austriaca. E sicula… e un tantinello sarda…

Vedremo nel 2014. Ora ho molte cose da fare: intanto dopo aver sostenuto l’esame da Radioamatore (grazie @Tommaso), sono in attesa di sapere se l’ho passato. Poi è tempo che io metta la testa a posto (tranquilli, non cerco fidanzato…) e rimetta a posto la casa, perché ormai ci abito da maggio e mancano ancora molte cose: scatole per i maglioni/gli abiti/il cambio, mensole per i libri, tappeti e cuscini.

Vi voglio bene, vorrei dirvi tante cose, ma son così tante che non riesco ancora a sintetizzarle tutte. Sicché, situazione politico/economica permettendo, tra breve ci sentiremo più spesso. Magari più di quanto vorreste sentirmi.

Vi amo, tutti. Uno per uno.
Un bacio, a tutti. Uno per uno.

Continuate a disobbedire. Da qualche parte porterà (come il vento).

*Sv3Va

Annunci

3 thoughts on “FESTE. PER MOLTI, MA NON PER TUTTI…”

  1. Carissima Sveva, oltre a essere una brava giornalista, sei una Roccia e sono certo che hai tante risorse interiori per superare tutte le avversità.
    Un abbraccio Enorme e Infiniti Auguri di Buone Feste all’insegna della Pace, della Salute e dell’Armonia. Hugs, Marco Mancinelli

    Mi piace

    1. Grazie Bro’! Le risorse interiori non mi mancano e ciò che mi dà forza maggiore è anche la vicinanza degli amici e dei fratelli, come te. Un abbraccio e un augurio di feste serene e di un fantastico 2014. *-:

      Mi piace

I commenti sono chiusi.