Normalità


E’ assolutamente normale che venga arrestato un pericoloso bambino palestinese di otto anni, per aver preso a sassate l’auto di un esponente della destra israeliana, prima che questi lo investisse. Naturalmente la polizia israeliana ha pensato che l’adulto si fosse sbagliato a investire il bambino e il piccolo fosse colpevole in quanto tiratore di sassi. Così, lo ha prelevato da casa e lo ha arrestato…

E’ poi assolutamente normale che in un Paese, quale il nostro, democratico, aperto alla cultura, alla ricerca, al benessere dei suoi operai, lavoratori, giornalisti, politici, casalinghe, nani, ballerine, bambini, nonni…insomma…al benessere del popolo tutto, si sospendano trasmissioni sgradite ai potentini.

Perché…vuoi mettere…un conto è dire le parolacce, insultarsi, far vedere kuuulinudi, tettewhiskey&rock’n’roll, un conto è fare cultura. MIODDIO! Che parola spaventosa…CULTURA? Ma STIAMO SCHERZANDO? Il popolino NON deve PENSARE, deve lasciare a terra le persone quando cadono sotto i loro occhi. I giovani non devono studiare, DEVONO ESSERE CAPACI DELLA PIÙ BIECA INDIFFERENZA, devono ABITUARSI ALLA VIOLENZA, sennò chi glielo dice al popolino che siamo in pericolo? E chi tiene il potere per altri “n” anni? (dove “n” sta per numero indefinito).

Se li facessimo vivere bene, poi si abituerebbero. Lavori e VUOI ANCHE essere pagato? Davvero? Ma non hai imparato a tenere la testa e lo sguardo basso? Essì che l’Italia è un paese fondato sulla mafia, sulla camorra, sulla corruzione, sull’indifferenza, sulla cattiveria, sull’acredine, sulla ‘ndrangheta, sulle infiltrazioni politiche di ogni colore. Lo Stato sta diventando IL CANCRO della Mafia. Occorrerà pur fermare questi pericolosi sovversivi della democrazia? No, dico…che vogliamo lasciarli fare? Libertà? Democrazia? Ma…il Premier ha detto che la COSTITUZIONE non è UN DOGMA e si potrà ben ritoccare, no?

Tra l’articolo 1 e l’articolo 11, ad esempio, potremmo ben infilarci una qualche pubblicità…Tipo la “oaola”, detta alla toscana. Così poi la alleghiamo a qualche giornale come veicolo pubblicitario: diciamo su un sedicesimo, quindici pagine di pubblicità e un piccolissimo sunto degli articoli più importanti: “TESTO UNICO DELLA COSTITUZIONE: IL PREMIER, UNICO E VERO RAPPRESENTANTE DELL’ITALIA, IN QUALITA’ DI DUCE NON SI TOCCA. FINE TESTO UNICO”. Seguono le 15 pagine di pubblicità.

No, è assolutamente normale che a Belgrado sfuggano alcuni dei tifosi più pericolosi, che in trasferta, facciano un po’ come nella Casa delle Libertà: ognuno il c…zzo che gli pare. Che poi paghino o meno tutti i danni arrecati all’evento, alle cose, alle persone…alla città è relativo. Intanto non potevamo fermarli: mica avevano le mani alzate ed erano in un corteo pacifico…

E poi…a me che frega? Perché me la prendo tanto? Perché penso al futuro dei giovani? E perché ho la presunzione di pensare ANCHE AL MIO? Perché non faccio finta di nulla? Perché penso ancora che uno qualsiasi dei nostri POLITUCOLI DA STRAPAZZO debba passare almeno un mese con in tasca solo 750 euro e capire come vive un precario? Perché penso che LA RESISTENZA, in ogni sua FORMA NON VIOLENTA, sia SACROSANTA? Perché credo che certi valori di DEMOCRAZIA, LIBERTA’ E ONESTA’, siano ancora TRASMISSIBILI?

Il filosofo Flores d’Arcais, ieri sera alla trasmissione EXIT in onda sul “la7”, ha detto bene: a pagare tutte le cose che non vanno e soprattutto una POLITICA COMPLETAMENTE ESTRANEA dalla REALTA’, che sta livellando la povertà alzando sempre di più l’asticella…saranno sempre e solo i lavoratori.

E poi, diciamolo una volta per tutte, senza nasconderci: ALLA NOSTRA CLASSE POLITICA DI COME-barra-DOVE sta andando il Paese NON FREGA NULLAAAAA! Non gliene frega perché NON SAREMMO A questo punto. Non frega nulla, perché tanto loro a fine giornata una casa, un pasto caldo, soldi in tasca ce li hanno…e finché avranno pensioni, stipendi, autobblù, sanguebblù, tuttobblù…che gliene importerà degli italiani? MA SIGNORI…NULLA A NESSUNOOOO…

Non so più come scriverlo…SIGNORI SVEGLIAMOCI!!!!

Punto.

mAKE A BAD FEllas and GALS!

7V3vA

Annunci

One thought on “Normalità”

I commenti sono chiusi.