Ecchediamine!


Una delle esclamazioni più forti di mio papà…Ecchediamine! Insomma, tra uno scandalo e l’altro, una censura e l’altra, il Presidente del Consiglio che si muove prima come premier, poi come padrone dei canali televisivi, poi come vittima dello Stato (di diritto, di democrazia, di lavoro…).

Ecchediamine!

Non havvi senso alcuno…o forse si, sono io che non ce lo vedo. Vivo e credo in un bel mondo di pongo, dove tutto è colorato, profumatino e pulitino.

E dove ognuno può praticare la famosa IDIC di Star Trek: Infinite diversità in infinite combinazioni. E’ un concetto così difficile? E’ davvero difficile capire che si tratta di democrazia? Di scelte personali, di intelligenza…

Mi trattano da deficiente perché pensano che io non sia in grado di usare un telecomando o il tasto della tv? Davvero coloro che dicono “Gli italiani questo e quello”, sanno ciò che desiderano e vogliono “gli italiani”?

Dove sono andati a finire i diritti costituzionali? L’Italia è una repubblica democratica? E’ una repubblica? Siamo in mano a un fascismo mediatico o sono tutte “pippe mentali” (scusate il francesismo) della sinistra comunista e infiltrata come la mafia in tutte le istituzioni?

LO STATO è diventato davvero il CANCRO DELLA MAFIA?

Pronto? C’è qualcuno lì fuori? Quando è stata distribuita l’intelligenza dove eravamo tutti? Pronto????
C’è qualcuno là fuori?


Annunci